“Incisione dello sterno che si pratica negli interventi di chirurgia toracica e cardiaca, per accedere rispettivamente alle porzioni anteriori dei polmoni e delle pleure, al mediastino, o al cuore. La sternotomia è in realtà una resezione delle articolazioni sterno-costali, su uno dei due margini dello sterno”.

 

Tratto da Treccani